logo

Le indicazioni di voto del Partito Comunista

No current events.

Votazioni del 5 giugno 2016 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 23 Maggio 2016 12:24

Il 5 giugno 2016 saremo chiamati ad esprimerci su 9 oggetti in votazione: 5 federali e 4 cantonali. Di seguito le indicazioni di voto del Partito Comunista.

Votazioni cantonali:

Votazioni federali:
 
Sì all’iniziativa a favore del servizio pubblico, contro la logica del profitto nelle ex-regie federali PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 22 Maggio 2016 13:11

L’iniziativa popolare “a favore del servizio pubblico” che il popolo svizzero voterà il prossimo 5 giugno ha il merito di contestare i salari esageratamente elevati degli alti dirigenti dell’ex-regie federali e quello di criticare il degrado del servizio e delle condizioni di lavoro a seguito delle controriforme neo-liberiste iniziate nel 1998 con lo smantellamento delle PTT e con la trasformazione in società anonime rette dai principi del mercato delle allora aziende statali con quasi duemila uffici postali chiusi, l’aumento delle tariffe ferroviarie, ecc. L’iniziativa ha però un difetto: quello di non mettere in discussione la liberalizzazione dei servizi pubblici, come sarebbe stato auspicabile, né propone la gratuità degli stessi, ma si limita a vietare le cosiddette sovvenzioni trasversali. L’iniziativa non affronta nemmeno il problema, quello sì fondamentale, della parcellizzazione delle ex-regie federali. E’ questo modus operandi di “divide et impera” la contraddizione primaria del servizio pubblico odierno, ben prima dei salari esagerati.

Leggi tutto...
 
La revisione della legge sull’asilo aumenta i clandestini e aiuta i passatori! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 16 Maggio 2016 22:00

Il prossimo mese di giugno saremo chiamati a votare sull’ennesima revisione della legge sull’asilo (LAsi) considerata dai partiti storici come un “buon compromesso”. In realtà sarebbe tale solo se accettassimo di restare passivamente nel solco del peggioramento continuo del diritto d’asilo, così come tracciato negli ultimi anni. Coerentemente con quanto affermato dai comunisti in passato, invece, noi non intendiamo gettare alle ortiche la tradizione democratica e di cooperazione umanitaria con cui la Svizzera è apprezzata nel mondo. Per tale motivo non sosterremo questa controriforma.

Leggi tutto...
 
Non è tutto oro quel che luccica: nessuna illusione sul reddito di base incondizionato! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 18 Maggio 2016 00:46

Il Partito Comunista – nel solco del socialismo scientifico – sostiene il diritto da parte di tutti gli esseri umani ad una soddisfazione dei bisogni allargata, in correlazione allo sviluppo progressivo delle capacità produttive della società. Va da sé che, nell'attuale fase storica, caratterizzata da un'impennata nella produttività del lavoro sociale, obiettivo primario e ineludibile di una democrazia economica dovrebbe essere quello di consentire a tutti i suoi cittadini un livello di vita ben al di sopra della pura sussistenza. E’ con quest’ottica che il Partito Comunista ha voluto analizzare a fondo l’iniziativa per un Reddito di Base Incondizionato (RBI) che si voterà il 5 giugno 2016.

E’ stata una discussione molto ampia che ha occupato due sedute del nostro Comitato, altrettante riunioni di uno specifico gruppo di lavoro interno al Partito e abbiamo ascoltato anche accademici esperti in economia e sociologia di posizioni diverse. L’indicazione finale – contraria all’iniziativa – è stata presa a maggioranza, a dimostrazione della complessità del tema e delle sfaccettature che esso dispone. Responsabilmente il Partito Comunista ritiene la proposta non sufficientemente elaborata per essere approvata e, nel contempo, non vuole creare illusioni: per ridistribuire la ricchezza e impedire le misure di austerità non si possono attendere ricette miracolose calate dall’alto, ma organizzarsi dal basso nei sindacati e nei partiti e lottare sui posti di lavoro, di studio e nella società per conquistare maggiori diritti sociali.

Leggi tutto...
 
Golpe in Brasile. Contro la democrazia, contro la sinistra e i BRICS! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 13 Maggio 2016 14:05

Grazie ai continui aggiornamenti dai nostri compagni brasiliani abbiamo appreso regolarmente le preoccupanti novità dal paese latinoamericano e non ci sfugge che quello in atto in Brasile è un colpo di stato in piena regola non solo contro la sinistra e la democrazia ma anche volto a destabilizzare lo sviluppo dei BRICS come realtà che sappia frenare l’imperialismo.

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12Succ.Fine »

Pagina 1 di 2



Created by P-Live. Ticino Top - classifica blog e siti ticinesi